Realtà Aumentata
Davide-Mori-Architettura-Design-Realtà Aumentata-4
Davide-Mori-Architettura-Design-Realtà Aumentata-3
Davide-Mori-Architettura-Design-Realtà Aumentata-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Realtà Aumentata-1

Con l’app AF (Augmented Furniture) i produttori di arredamento entrano nelle case dei consumatori, consentendo ai consumatori finali di vedere a 3 dimensioni complementi d’arredo e mobili inseriti in un punto della propria casa (o dello studio). AF è stata sviluppata da Realmore™, la sezione dell’azienda di comunicazione a 360° Equent, che vanta già una forte esperienza nelle soluzioni di realtà aumentata in 3D, iniziata nel 2009 quando ben poche aziende se ne interessavano.

Sviluppando l’App AF, Realmore™ si è proposta di valorizzare la produzione made in Italy, molto importante e internazionalmente apprezzata nel mondo dell’arredamento e del design, che grazie alla tecnologia della realtà aumentata, varcheranno i confini nazionali, consentendo ai consumatori finali, ovunque nel mondo, non solo di conoscere i prodotti, ma anche di valutarli nella loro casa in tempo reale.

L’utilizzo dell’app è molto semplice e consente di scegliere e valutare il mobile inserito nel proprio ambiente analizzandolo da tutti i punti di vista, grazie alla visualizzazione 3D. Basta scaricare gratuitamente l’App AF e grazie a dei filtri che ricercano i prodotti per tipologia, azienda, stanza, designer, si sceglie il mobile o il complemento che interessa di più e, inquadrando la zona della stanza in cui lo si vorrebbe collocare, si vede il mobile virtuale inserito nel ambiente reale. Scelta la soluzione che piace di più si può procedere all’acquisto, direttamente dall’azienda.

Si tratta dunque di una operazione semplice, che consente di risparmiare tempo, senza dover limitare la scelta, sicuri di poter fare un acquisto consapevole, senza sorprese date da dimensioni sbagliate, da colori o design che mal si armonizzano con il resto dell’arredamento.

Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Flyte-7
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Flyte-6
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Flyte-5
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Flyte-4
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Flyte-3
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Flyte-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Flyte-1

Flyte

Questo non è un oggetto luminoso tra i più usuali e tradizionali, o meglio la forma esterna può esserlo, una semplice lampadina con l’aggiunta di qualcosa di surreale, quasi magico, la levitazione della luce. Letteralmente!

Progettata dal designer americano Simon Morris ma nello studio di Stoccolma, Flyte è una lampadina levitante alimentata attraverso l’aria tramite induzione. Inoltre non richiede batterie. Progettata in Svezia, la base di Flyte è realizzata con legno di quercia, frassino e noce, mentre per la sorgente luminosa utilizza un LED ad alta efficienza energetica per durare circa 50.000 ore. Flyte è talmente “green” che può rimanere accesa 12 ore al giorno per 11 anni!

Insomma una lampada ‘magica’ che tuttora è in cerca di fondi sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter. Davvero una bella idea!