Guilty
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Guilty-1
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Guilty-3
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Guilty-4
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Guilty-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Guilty-5
Davide-Mori-Architettura-Design-Articoli-Guilty-6

Guilty

Il miliardario e collezionista greco Dakis Joannou è il mecenate di Guilty: vera e propria opera d’arte galleggiante firmata Jeff Koons in collaborazione con Ivana Porfiri, yacht designer italiana con sede a Milano.

Guilty è la sintesi tra progettazione nautica e arte contemporanea. L’imbarcazione è uno yacht di 35 m, l’intero scafo è decorato con colorazioni  e grafiche geometriche insolite per una imbarcazione di questo tipo. L’artista, per Guilty, si è ispirato alla livrea mimetica della imbarcazioni da guerra inglesi del primo conflitto mondiale. 

Guilty è un’imbarcazione insolita che fa di tutto per farsi notare: sia all’esterno che all’interno.

Gli interni sono studiati in sinergia con quello che l’imbarcazione vuole comunicare all’esterno. Colori squillanti, tagli inaspettati forme improbabili che su una nave di questo genere molto difficilmente si possono ammirare.