Appendiabiti VITO
Davide-Mori-Architettura-Design-Appendiabiti-vito-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Appendiabiti-vito-3
Davide-Mori-Architettura-Design-Appendiabiti-vito-5
Davide-Mori-Architettura-Design-Appendiabiti-vito-1
Davide-Mori-Architettura-Design-Appendiabiti-vito-6

Appendiabiti

Gli appendiabiti di design sono dettagli strategici: devono essere funzionali per tenere in ordine il tuo ingresso e originali per stupire con stile i tuoi ospiti.

L’appendiabiti VITO è esattamente ciò che ci voleva per creare un ingresso curioso, funzionale ma allo stesso tempo libero, aperto. Una soluzione che non chiudesse l’ingresso ma lasciasse spazio, definendo forma e luce.

L’appendiabiti VITO vanta dei ganci passanti inclinati con degli smussi per impedire che gli oggetti cadano anche dal lato inclinato. Ciò crea  una soluzione dalla praticità  eccezionale per gli spazi più piccoli perché grazie a questi ganci è possibile appendere i capi di abbigliamento e gli accessori su ambo i lati.

Il legno è tinto a base acqua e oliato, pertanto è facile da mantenere. Inoltre è disegnato per creare un ambiente stimolante, che si adatta, cambia e si trasforma anche per soddisfare le necessità di crescita dei bimbi.

E’ realizzato in legno di rovere massello di Slavonia (Quercus robur) proveniente da foreste controllate in Serbia e Francia. E’ detta anche farnia ed è coltivata per il rimboschimento e per il pregiato legname che ne costituisce il prodotto più importante. Il legno di questa quercia, noto come “rovere di Slavonia”, è di colore bruno chiaro, resistente, durevole, con fibre spesse e netta differenziazione tra alburno e durame; è pesante (peso specifico 0,75 kg/dm3).

Esso viene impiegato per costruire mobili pregiati, parquet e botti per l’invecchiamento di liquori (Cognac), oltre che per la produzione di carbone e l’impiego diretto come combustibile. In epoche passate la farnia era largamente utilizzata nelle costruzioni navali, specialmente nel Regno Unito, tanto da causare vasti disboscamenti.