Davide-Mori-Architettura-Design-Oblique-4
Davide-Mori-Architettura-Design-Oblique-3
Davide-Mori-Architettura-Design-Oblique-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Oblique-1

Oblique

 Oblique è un esperimento.

Personalmente ero alla ricerca di un modo diverso di ordinare i libri. I classici scaffali orizzontali, sempre uniformi, ormai mi appaiono banali e privi di originalità. E’ il risultato della rottura con gli schemi convenzionali a favore di un fare diverso senza tradire la funzionalità e la praticità che è sempre lo scopo ultimo di ogni buon prodotto di design.

Oblique si inserisce su una porzione di parete stretta e alta. Lavorando sulle diagonali e i vertici dati dalle intersezioni degli spigoli della stanza, oblique è un elemento di arredo che non passa inosservato, ma che al contrario conquista il suo spazio e lo plasma sottolineando la sua presenza.

Protagonista indiretto dell’opera è la parete di appoggio. Senza di essa i libri non avrebbero appoggio e sarebbe impossibile raccoglierli sui lungi scaffali scarlatti. A me piace immaginare questa libreria come un’ottima sinergia tra contenitore e contenuto, tra spazio “esterno” e spazio “interno”.

Con questa libreria ho voluto progettare un elemento di arredo studiato appositamente per stupire. Credo di avercela fatta.