Davide-Mori-Architettura-Design-Building-Wing House-Project-3
Davide-Mori-Architettura-Design-Building-Wing House-Project-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Building-Wing House-Project-1
Davide-Mori-Architettura-Design-Building-Wing House-Interior-Design-1
Davide-Mori-Architettura-Design-Building-Wing House-Interior-Design-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Building-Wing House-Outside-2
Davide-Mori-Architettura-Design-Building-Wing House-Outside-1

Wing House

Wing House è un progetto che il nostro  team ha voluto improntare su tre elementi fondamentali:  semplicità, accoglienza e modularità.

Noi crediamo che la semplicità racchiuda in sé la migliore delle soluzioni a livello funzionale. L’attento studio della tipologia costruttiva x-lam, con la quale ci siamo misurati per la prima volta, ci ha permesso di impostare una soluzione lineare e regolare. Spesso si tende a confondere “semplicità” con “banalità”, cercando soluzioni articolate che spesso sfociano nella leziosità autoreferenziale. Per tale motivo gli spazi e i relativi percorsi sono stati attentamente studiati cercando la migliore soluzione ergonomica rispettando i vincoli dimensionali suggeriti dalle normative.

Sviluppo

Wing House prende origine da una tradizionale forma rettangolare, chiusa ed introversa, per poi aprirsi come un ala sul lato orientale con una rotazione di 10° individuando in questo modo l’ingresso alla residenza. Noi crediamo che un’abitazione debba anzitutto essere accogliente, ma ciò non deve esprimersi solo nel calore degli spazi interni o dell’arredo ma deve comunicarlo esplicitamente invitando l’ospite attraverso percorsi chiari sia in pianta che in alzato. All’interno di Wing House l’ingresso è l’inizio di un percorso. Varcata la soglia è possibile individuare immediatamente tutti gli spazi dell’abitazione ed i relativi percorsi.

Wing House colpisce per l’estrema semplicità della pianta, permette una variante sul tema funzionale sostituendo al piano terra il locale adibito a studio con un garage per l’automobile. In questo modo la villa può adattarsi alle esigenze di chi la abita.

Le Zone

La zona giorno, che occupa il piano terra, si presenta in parte a doppia altezza illuminata una parete vetrata con schermature solari esterne per impedire il fenomeno dell’eccessiva insolazione durante i periodi più caldi dell’anno. Il soggiorno è l’ambiente dove viene maggiormente vissuta l’abitazione e laddove si riunisce la famiglia e si accolgono gli ospiti. Questo ambiente si presenta come un unico open space personalizzabile secondo le esigenze degli abitanti. Sempre al piano terra è localizzato un bagno di servizio con relativo antibagno ed un locale utilizzabile come studio o come stanza dei giochi per bambini.

La scala in legno conduce alla zona notte del primo piano. Qui le camere da letto singole si distribuiscono in modo baricentrico a destra e a sinistra del bagno di servizio. La camera matrimoniale sporge rispetto al volume del piano inferiore diventando così un riparo per l’ingresso. Questa camera è inoltre dotata di un bagno privato.

Il corpo scala è un volume che, nonostante si stato pensato come un elemento integrato con gli ambienti di WIng House, presenta dall’esterno una personalità indipendente. Il rivestimento in listelli di legno lo rende un volume importante che non nasconde la propria presenza.

La struttura portante di Wing House è ibrida, i pannelli multistrato x-lam si legano infatti alla struttura a telaio del lato ovest che sostiene la scala.

Winter Garden

Il corpo scala di Wing House è il nucleo attorno al quale si sviluppano i percorsi all’interno dei diversi ambienti domestici. Sulla copertura la scala approda in un cosiddetto “giardino d’inverno” che affaccia sul terrazzo. La copertura piana prevede una parte pavimentata ed una parte a “tetto verde”. Il rivestimento in legno del Winter Garden che funge da frangisole è in continuità con il corpo scala ma ha la caratteristica di essere mobile permettendo la gestione della luce e del calore a seconda delle stagioni.

I serramenti sono ampi al fine di consentire il maggior apporto aeroilluminante a tutti i locali dell’abitazione. Le aperture nei prospetti sono calibrate e studiate su allineamenti che studiati sia in pianta che in prospetto. Per fare ciò ci siamo ispirati al pittore olandese Pieter Mondrian il quale cita testualmente: “Costruisco combinazioni di linee e di colori su una superficie piatta, in modo di esprimere una bellezza generale con una somma coscienza.[…]”.